Contact

Come possiamo aiutarti?

Puoi raggiungerci dalle 8:00 alle 17:00 nei giorni feriali. Al di fuori di questi orari è possibile utilizzare il modulo di contatto.

IT IT Notiziario

Che cosa si intende per nastratura?

La nastratura è l’applicazione di nastro (adesivo) su una scatola di cartone, ad esempio, o su altra superficie.

Nel settore degli imballaggi, la nastratura viene spesso usata per chiudere qualcosa, solitamente una scatola o un imballaggio. Inoltre, il nastro viene spesso utilizzato per legare o contrassegnare prodotti, per comunicare un messaggio o per impedire furti.

L’obiettivo finale della nastratura è quello di poter stoccare e/o spedire i vostri prodotti senza danni, in modo tale che giungano al vostro cliente in perfette condizioni.

Il nastro è disponibile in molte qualità e versioni diverse e di solito è costituito da due parti: il portanastro e lo strato adesivo.

Tipi di strati adesivi

Adesivo solvente: l’adesivo solvente è un tipo di adesivo resistente e garantisce una resistenza adesiva per molto tempo. È pertanto consigliato per lunghi periodi di stoccaggio o per le chiusure che devono essere in grado di resistere all’umidità, alla polvere e alle variazioni della temperatura.

Adesivo acrilico: questo adesivo è a base acquosa e può quindi anche essere riciclato. Si tratta del tipo di adesivo più trasparente ed è perfetto per la chiusura di scatole colorate e/o stampate. Nel caso dell’adesivo acrilico, la prima adesività (forza adesiva immediata) è inferiore a quella di altri adesivi.

Fusione a caldo: questo adesivo è realizzato in gomma sintetica. La fusione a caldo ha un buon legame iniziale, è ecologica ed è in grado di resistere bene all’umidità. Questo tipo di adesivo è meno adatto per le variazioni di temperatura ed è particolarmente adatto per un uso di breve periodo.

Strato di gomma: è attivato mediante umidificazione e assicura un buon legame. Garantisce che i due componenti vengano ‘fusi’ insieme, creando un legame permanente.

Tipi di portanastro

I tipi di nastro maggiormente utilizzati sono in PP, in PVC e di carta.

Il nastro in PP è un nastro di alta qualità dotato di un’elevata resistenza alla trazione. Si tratta anche di un nastro molto conveniente.

Il nastro in PP (polipropilene) è caratterizzato dall’elevata resistenza longitudinale e latitudinale. I nastri in PP sono facili da svolgere e sono adatti per la chiusura di scatole da leggere a pesanti, in base al tipo di adesivo. I tipi di adesivo acrilico e a fusione a caldo vengono combinati principalmente con portanastri in PP. Clicca qui per ulteriori informazioni sui nastri in PP

Il nastro in PVC può essere strappato a mano, è resistente all’umidità ed è particolarmente adatto per la stampa. Dato che il nastro in PVC non può essere stirato in direzione longitudinale, il materiale risulta estremamente adatto per la chiusura di scatole con elevata tensione di copertura.

Clicca qui per ulteriori informazioni sui nastri in PVC

Nastro di carta

Il nastro di carta adesiva rappresenta la soluzione ecologica per la sigillatura delle scatole. Dopo l’uso, l’intera confezione, compreso il nastro, può essere riciclata. Grazie al suo legame diretto e resistente, il nastro di carta adesiva risulta particolarmente adatto per sigillatura di pacchi pesanti e/o preziosi. Il nastro di carta adesiva può essere suddiviso in due tipologie: auto-adesivo e gommato.

Clicca qui per ulteriori informazioni sui nastri di carta adesiva

Qual è la soluzione migliore?

Ci sono diversi fattori principali che influenzano la scelta sul tipo di nastro di imballaggio più adatto, quali ad esempio:

  • Qual’è l’uso previsto del nastro di imballaggio?
  • Quanto pesa il carico?
  • Quant’è la tensione di copertura?
  • Avete scatole di dimensioni diverse? O lavorate in serie.
  • Quali sono i fattori ambientali, come l’umidità?
  • Desiderate una buona protezione contro i furti?
  • Si desidera stampare sul nastro?
  • Come si desidera applicare il nastro di imballaggio: manualmente o meccanicamente?

La scelta sul tipo migliore di nastro d’imballaggio da usare nel vostro caso, può essere determinata consultandosi con i nostri esperti specialisti. Non esitate a contattarci.

Attrezzature e macchine

Il nastro d’imballaggio o il nastro adesivo possono essere applicati manualmente, con un erogatore da banco, o meccanicamente mediante una nastratrice.

Manualmente: spesso in combinazione con un erogatore manuale. In caso di quantità maggiori e/o di dimensioni ripetitive si consiglia di operare con un distributore automatico o con una macchina.
Erogatore da tavolo: quando si utilizza un erogatore da banco, è possibile impostare in anticipo la lunghezza di taglio del nastro adesivo, vale a dire che ogni volta viene erogata  la lunghezza corretta e viene tagliata automaticamente. In questo modo si risparmiano nastro e tempo.
Meccanicamente: quando si usa una sigillatrice di scatole, chiudere migliaia di imballaggi ogni giorno risulta un’operazione semplice.

Hai bisogno di consulenza personalizzata o desideri maggiori informazioni? Contattaci. I nostri specialisti di prodotto saranno lieti di aiutarvi!

Hai bisogno di aiuto?

Ci contatti per favore

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici sui social media

announcement book calendar chat contact info linkedin mail nieuws phone preventiefonderhoud recycle reparatie retourneren search storing suitcase